Programma & Docenti

Il master giusto al momento giusto

E’ possibile frequentare i singoli moduli e/o laboratori (non più di 2).
Costo: 1 modulo 250 Euro, 2 moduli€ 350 Euro.
Iscrizioni sino al giorno prima dell’’inizio del modulo/laboratorio scelti.
Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione.

Presentazione

È un master di primo livello promosso dall’Università di Parma, anno accademico 2018- 2019, che forma giornalisti e comunicatori di nuova generazione. Ovvero un comunicatore crossmediale, che conosce i diversi linguaggi dei media, padroneggia le differenti tecniche e strumenti mediali, interpreta le esigenze comunicative scaturenti da una società sempre più connessa e social.
Tale professionista saprà tradurre in opportunità di lavoro le tante, nuove e profonde trasformazioni che stanno investendo il mondo della comunicazione, il processo di digitalizzazione, lo sviluppo della manifattura e delle imprese 4.0. Ciò gli consentirà di inserirsi negli ambiti dei media sia tradizionali che new e social, ma anche di entrare nel “nuovo mondo” del web marketing& comunicazione d’impresa. Così come di interfacciarsi, o accreditarsi come mediatore, fra la realtà delle imprese più o meno tradizionali e quella molto variegata dei professionisti del web, degli startupper, dei makers digitali, dei data scientist, degli esperti in realtà aumentata.

Questi obiettivi saranno conseguiti attraverso l’acquisizione di 60 CFU, articolati in lezioni frontali suddivise in 15 moduli, stage, laboratori, didattica su piattaforme di e-learning, call e video conference, simulazioni, progettazione e avvio di esperienze concrete. Tali attività saranno svolte da professionisti provenienti dall’ambito giornalistico, pubblicitario e delle imprese 2.0, oltre che da docenti universitari
Al master si accede con laurea triennale, quadriennale, specialistica o magistrale. È ammesso anche un numero ristretto di “uditori”, che potranno partecipare a 1, massimo 2 moduli o laboratori.

Iscrizioni: fino al 22 ottobre 2018
Numero minimo dei partecipanti 12 e massimo 25. La frequenza è obbligatoria. I giorni di lezione sono prevalentemente concentrati tra: un giovedì al mese, venerdì giorno intero e sabato mattino.

Quota d’iscrizione: 3.684 euro. Costo partecipazione da “uditore”: Euro 250 a modulo oppure 350 euro un modulo + un laboratorio.
Agli uditori sarà rilasciato un attestato di partecipazione. La domanda dovrà essere presentata in carta semplice al Comitato Esecutivo del Master prima dell’inizio dei singoli moduli o laboratori. Dopo la conferma di avvenuta accettazione della domanda l’uditore dovrà immediatamente provvedere al pagamento della quota d’iscrizione.

Il master rilascerà 3 borse di studio a totale copertura della quota di iscrizione. Una borsa al raggiungimento del sedicesimo iscritto, una seconda borsa al raggiungimento del ventesimo iscritto e una terza borsa al raggiungimento del ventiquattresimo iscritto.
Le suddette borse di studio saranno assegnate in base alla graduatoria di merito stabilita in sede di ammissione al Corso.

Insegnamenti e docenti

  1. Informatica (applicata) per giornalisti e comunicatori
    (Andrea Pescetti, Dipartimento DUSIC, Università di Parma)
  2. Open data e data science: dati per capire e comunicare
    (Nicola Ghirardi, ingegnere dei dati, Innovazione UnipolSai)
  3. Ricerca e validazione delle fonti. Credibilità dell’informazione on-line. Le regole della della buona comunicazione
    (Karlessi, Ippolita)
  4. Contenuti Online: strategia, generazione e distribuzione
    (Simone Tornabene, Head of Digital di Cemit Interactive Media)
  5. Video&visual  strategy e realtà aumentata (AR)
    (Enzo Argante, giornalista)
  6. Start up communication. Raccontare l’innovazione
    (Enrico Bassi, NABA – Milano, Domus Academy – Milano, Master of advanced studies in interaction design della SUPSI – Lugano)
  7. Web marketing: Seo (search engine optimization) e Sem (search engine marketing)
    (Marco Maltraversi, web engeenering e SEO specialist)
  8. Giornalismo on line
    (Roberto Gagliardini, giornalista, Italia Oggi)
  9. Comunicazione d’impresa. Istituzionale, csr, interna, di prodotto
    (Massimo Zaninelli, Maxer consulting)
  10. Comunicazione e RP sul web
    (Dario Bolis, Direttore comunicazione Fondazione Cariplo)
  11. Pubblicità tradizionale e pubblicità on line
    (Domenico Ioppolo, Università di Lugano e presidente di Class Pubblicità)
  12. Social Media Marketing. Conversazioni, narrazioni, consumo e gestione del brand
    (Maura Franchi, Facoltà di Economia, Università di Parma)
  13. Scrittura creativa
    (Guido Conti, scrittore)
  14. La “società mobile”: linee di tendenza socio-valoriali, scenari dell’ipermobilità comunicativa e di consumo
    (Giorgio Triani, Dipartimento DUSIC, Università di Parma)
  15. Psico-Socio-logia dei social media
    (Marco Valesi, Università della California – Merced – USA)

Laboratori

  1. Organizzazione e contenuti WordPress
    (Monia Zanetti, graphic e web designer)
  2. Visualizzare i Big Data.
    Dai database alle infografiche: come reperire, analizzare e comunicare i dati, nell’ottica del data journalism e della crescente disponibilità di informazioni e tecnologie.
    (Andrea Pescetti, Dipartimento DUSIC, Università di Parma)
  3. #SocialMediaLab: caratteristiche, funzioni, utilizzi dei principali social network
    (Alberto Maestri, Social Business Consultant in OpenKnowledge)
  4. Animazione video e stop motion
    (Michele Putorti, docente e regista pubblicitario)
  5. Graphic design for web. Elementi base della comunicazione visiva: segni, colori, tipografia, immagini, ritmo ed equilibrio.
    (Simona Montagna, Graphic design for web)
  6. Facebook e la pratica giornalistica
    (Paolo Ferrandi, Gazzetta di Parma)

Workshop e conferenze (lista in aggiornamento)

  1. Social media. Il valore di Faceboook per l’informazione e le aziende
    (Giovanni Carzana, web evangelist)
  2. Il diritto in rete
    (Alberto Salarelli, Beni culturali e librari, Università di Parma)
  3. Visual  journalism
    (Paolo Schianchi, Webcreativity)
  4. Pillole di blogging. Come si tiene, cura, promuove un blog
    (Silvia Ceriegi, Travel blogger. www.trippando.it  e Community manager)
  5. Fare impresa. Lanciare una start up
    (a cura di CNA)

Tutte le attività teoriche-pratiche e di esercitazione avranno come contenuto e finalità progetti reali e azioni promozionali riferite a “casi concreti”. Fanno testo (metodologico) il project work lanciato nella prima edizione, il website di e-commerce narrativo www.madeinparma.com e il prototipo di info.intelligence Le notizie di domani- Tomorrow News realizzato nella seconda edizione con il sostegno di Agi (Agenzia Italia).
Comunque si cercherà di fare coincidere prove pratiche ed esercitazioni, all’interno dei singoli insegnamenti ma anche nei momenti laboratoriali, con esigenze o progetti in corso all’interno delle aziende che sostengono a diverso titolo e modo il master.


Modulo per certificazione 150 ore


Scarica


Materiale didattico

Il materiale didattico è disponibile nell’Area riservata (accesso riservato a docenti e studenti del corso).


Programma e calendario lezioni 2017-2018 (edizione precedente)

Dicembre 2017 – Marzo 2018

Le lezioni si terranno (venerdì e giovedì) nelle aule del Polo didattico di via D’Azeglio (K 2). Il sabato invece nell’Aula Formazione del Comune di Parma (DUC).

Insegnamenti attivati
A.Pescetti, Informatica applicata
14 e 21 dicembre
M.Franchi, Social media marketing e storytelling
14 dicembre
M.Maltraversi, Seo & Sem Web marketing
15 e 22 dicembre
G. Conti, Scrittura creativa
15 e 22 dicembre
G.Triani, Ricerca previsionale e web reporting
16 dicembre

Laboratori
M.Zanetti, WordPress
15 e 22 dicembre


Le lezioni si terranno (giovedì e venerdì) nelle aule del Polo didattico di via D’Azeglio (K1 e K2). Il sabato invece nell’Aula Formazione del Comune di Parma (DUC).

Insegnamenti attivati
M.Franchi, Social media marketing e storytelling
11 e 25 gennaio, 2 febbraio
M.Maltraversi, Web marketing Seo & Sem
20 e 27 gennaio
G. Conti, Scrittura creativa, (ripresa)
12,19, 26 gennaio, 16  e 22 febbraio, 9 marzo
G.Triani, Ricerca previsionale e web reporting
19 e 26 gennaio, 16 e 22 febbraio, 9 marzo
Carlo Milani (Karlessi),  Ricerca e validazione delle fonti
9 e 23 febbraio, 2 marzo
N. Ghirardi, Data science
10, 17 e 23 marzo
S. Tornabene,  Content marketing
3, 10 febbraio , 2 e 9 marzo
E. Bassi, Start up communication. Raccontare l’innovazione
2
4  febbraio , 3 e 24 marzo

Laboratori
M.Zanetti, WordPress
12 e 25 gennaio, 16 febbraio
S.Montagna, Graphic design for web
9, 16 e 23  marzo
M.Putorti,  Animazione Stop motion
16 e  23 febbraio  e 15 marzo
A.Pescetti, Data journalism
15 marzo
P.Ferrandi, Facebook in redazione
16 marzo

Workshop
A.Salarelli,  Diritto in rete
27 gennaio
G.Carzana, Adv e Facebook: strategie e pianificazione
2  febbraio
P.Schianchi, Visual journalism
22 febbraio

Docenti – SEZIONE IN AGGIORNAMENTO

ENZO ARGANTE

Video&visual  strategy e realtà aumentata (AR).
Giornalista professionista.
Ideatore e conduttore del programma The House of Leaders, Terzocanale Show su Sky Reteconomy (512) e in streaming su www.ilsole24ore.com.
Già ideatore e conduttore del programma Ferryboat su Radio24.
Fondatore della scuola Jedi Accademia+ sulla realtà aumentata per il lavoro e l’impresa innovativa e sostenibile.
Presidente del Premio Areté alla Comunicazione Responsabile con Confindustria e Abi e con Gruppo 24 Ore.

E’ autore fra gli altri di L’auto che sarà, il futuro della mobilità (Egea/Bocconi); L’Italia c’è con Ermete Realacci e Creativo Sovversivo con Oliviero Toscani (Salerno Editrice).


ENRICO BASSI

Start up communication. Raccontare l’innovazione.
Laureato in “Design & Engineering” e “Design del Prodotto” al politecnico di Milano, ha lavorato come Innovation Designer tra Milano e Miami per tre anni. Ha coordinato il primo Fab Lab (laboratorio di fabbricazione digitale) italiano nel 2011, Fab Lab Italia. Ha completato nel 2015 il corso internazionale “Fab Academy”, un programma di studi sulla Fabbricazione Digitale tenuto dal docente del MIT e fondatore del primo Fab Lab Neil Gershenfeld.
Attualmente insegna in diverse università e accademie, tra cui: NABA (nuova accedemia di belle arti di Milano), Domus Academy (Milano) e al Master of advanced studies in interaction design della SUPSI (Lugano).


DARIO BOLIS

Dario Bolis, laureato in Scienze Politiche all’Università Statale di Milano.
Data di nascita: 1969, vissuto a cavallo tra due mondi della comunicazione; la tradizione e il futuro. Giornalista professionista, dal 1997. Ho cominciato raccontando i fatti degli altri, nei giornali locali. La provincia insegna ad affrontare la città. Ora ho il compito di raccontare la vita di una Fondazione importante, un’istituzione (direttore della comunicazione e relazioni esterne). Prima caporedattore, direttore di testate, cartacee e web; responsabile di un service editoriale; ed esperienza in agenzia con divisioni media, eventi, ufficio stampa etc. Fatemi scrivere, che ho ancora voglia.
Draft sul corso
Carta, web, relazioni, media, social. Tutto è comunicazione. Il rischio è perdersi. Quello che sta scritto nel titolo di un modulo del corso è molto meno di quello che riusciremo a fare. Perché l’aula alimenta da sè la voglia di conoscere e approfondire. E impara anche chi insegna. Modi di lavorare, esperienza vissuta, metodi. Pensare, fare, misurare. Funziona così nel non profit, come nel profit. Ufficio stampa, web, eventi. La metafora dell’orologio: la gente vede l’ora sul campanile; dietro ci sono gli ingranaggi. Se non si muovono in conseguenza, nel mondo della comunicazione cross mediale, le persone vedono un’ora diversa. E arriveremo in ritardo all’appuntamento, perché abbiamo sbagliato a comunicare chi, dove, come e quando.


 GUIDO CONTI

Guido Conti è nato nel 1965 a Parma, dove vive e lavora. Dopo i primi racconti apparsi sulla rivista «ClanDestino» è stato scoperto da Pier Vittorio Tondelli, che lo ha pubblicato in Papergang (Transeuropa, 1990).
I primi racconti sono stati raccolti in Il coccodrillo sull’altare (Premio Chiara 1998, Guanda).
Tra i suoi romanzi, I cieli di vetro (Premio Selezione Campiello 1999, Guanda), Il tramonto sulla pianura (Guanda 2005), e Le mille bocche della nostra sete (Mondadori, 2010) tradotto in Olanda e Spagna.
Da sempre appassionato studioso dell’opera zavattiniana, Guido Conti ha curato la raccolta degli scritti giovanili di Cesare Zavattini, Dite la vostra (Guanda, 2002) e ha scritto Giovannino Guareschi,biografia di uno scrittore, Rizzoli, 2008 (Premio Hemingway per la critica).
Il grande fiume Po ha vinto il premio Botti, e il premio Carlo Levi. La versione Ebook di questo volume ha vinto l’Ibook best of 2013 per la Apple. Insegna da due anni al Master del “Web communication & social media”.
Ha curato la pubblicazione di Storie di viaggi e viaggi lisergici, edito da Atelier65, dove sono raccolti tutti i racconti degli allievi che hanno frequentato il master 2013-2014.


PAOLO FERRANDI

Paolo Ferrandi è un giornalista della Gazzetta di Parma dove si occupa prevalentemente di politica interna, esteri ed economia. Ha una laurea in filosofia- ormai dimenticata, come la tesi su tautologia, regole e metalinguaggio in Wittgenstein – ed è stato allievo del primo corso dell’Istituto per formazione al giornalismo di Bologna, allora diretto da Angelo Agostini. Da qualche anno è professore a contratto di «Teorie e tecniche del linguaggio giornalistico» all’Università di Parma. Ha scritto anche per Problemi dell’informazione e Gioia. Quando può scrive sul suo blog personale – paferrobyday – oppure su quello che cura per il sito della Gazzetta di Parma, Il pescatore di perle. E’ attivo -fin troppo attivo, in verità – su Twitter come @paferro.
I miei altri punti di presenza in Rete:
LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/paolo-ferrandi/29/182/b65
Friendfeed: http://friendfeed.com/paferro
Facebook: https://www.facebook.com/paolo.ferrandi


MAURA FRANCHI

Laureata in Sociologia e in Scienze dell’educazione. Insegna all’Università Parma: Sociologia dei Consumi, Social media marketing e Web Storytelling, Marketing del Prodotto Tipico. Le principali aree di ricerca riguardano le dinamiche della scelta, i mutamenti socio-culturali indotti da Internet e dai social network, i comportamenti di consumo e le forme di comunicazione del brand nel tempo delle reti. Tra le pubblicazioni: (con A. Schianchi), Scelte economiche e neuroscienze. Razionalità, emozioni, relazioni, Carocci, 2009; Scegliere nel tempo di Facebook. Come i social network cambiano le nostre scelte, Carocci, 2011. In uscita (con Augusto Schianchi): “L’intelligenza delle formiche. Scelte interconnesse”, Diabasis, Parma.
Per ulteriori informazioni su ricerca, didattica e pubblicazioni si rinvia a www.maurafranchi.it
Corso Social Media marketing e storytelling
La prima parte del corso è dedicata a delineare il nuovo scenario sociale indotto dal web, le relative pratiche comunicative e le tendenze del marketing, per offrire elementi di base omogenei sul marketing e i significati del brand. Per esplicitare il concetto di identità della marca, sarà poi illustrata la tecnica degli archetipi del brand e dello Storytelling. Ad elementi teorici seguiranno analisi di video e di casi sullo schema narrativo del brand.
La seconda parte si concentrerà più specificamente sul social media marketing, individuando i fattori della viralità e sottolineando i necessari punti di attenzione delle campagne di comunicazione. Perché vince la comunicazione dei sentimenti? Cosa cercano gli individui in una storia?
Al termine del corso i partecipanti presenteranno l’analisi di un caso, utilizzando in autonomia quanto esposto in aula, come prova di esame.


ROBERTO GAGLIARDINI

Nato nel 1973 a Roma, laureato alla Sapienza in Scienze politiche-indirizzo politico economico con una tesi sui metodi di valutazione delle testate editoriali, ha conseguito un master in gestione d’impresa. Dopo aver lavorato nel controllo di gestione di un grande gruppo editoriale è tornato alla carta stampata, passione coltivata fin dai tempi del liceo. Giornalista professionista, dal 2001 è a ItaliaOggi dove si occupa di MarketingOggi, l’inserto quotidiano dedicato ai professionisti del marketing, dei media, della comunicazione e della pubblicità.
Giornalismo on line 2
I media stanno attraversando una fase rivoluzionaria e con essa anche il mestiere del giornalista. Il corso ha l’obiettivo di offrire gli strumenti necessari al moderno operatore dell’informazione. Nozioni non solo sull’organizzazione del lavoro in redazione, sulle tecniche di selezione delle notizie e per la realizzazione del prodotto giornale (web, carta, radio o tv) con esercitazioni pratiche in aula, ma anche elementi per la comprensione del funzionamento dei principali modelli economico-aziendali delle testate on line, dei driver del mercato e dell’importanza dei social network a sostegno del business editoriale.


NICOLA GHIRARDI

Nato nel 1982, laureato in Ingegneria informatica all’ Universita di Parma, mi occupo di disegnare e produrre servizi informatici innovativi utilizzando dati pubblici e privati, attualmente nel gruppo Innovazione di UnipolSai.
Sono appassionato di beni comuni e tecnologie civiche, temi che affronto partecipando alla community italiana SOD (Spaghetti Open Data) e come membro di RENA, associazione civica e indipendente per buon governo e cittadinanza attiva.
Sono cresciuto professionalmente in CINEC.A
Modulo: Open data e data science: dati per capire e comunicare
Il modulo parte dalla rassegna di dati esistenti in diversi domini ed esempi del loro utilizzo per poi affrontare in dettaglio gli open data, i dati provenienti per lo più dalle pubbliche amministrazioni, allo scopo di aumentare la partecipazione civica, la trasparenza e lo sviluppo economico.
Il modulo proseguirà trattando le potenzialità e i metodi dell’analisi dei dati per descrivere la realtà e costruire servizi, la scienza dei dati, per poi concludersi con un focus sul giornalismo affrontando le competenze, gli strumenti e le opportunità del data journalism.
Il modulo prevede diverse sezioni pratiche con forte accento sul lavoro di gruppo.


DOMENICO IOPPOLO

Sposato con Grazia, due figlie Federica (26 anni) e Martina (22 anni).
34 anni di carriera professionale nel mondo della comunicazione, dei Media e del marketing:
– MD EMEA Nielsen Media, AD di WEB Media Center, AD di Initiative Media, Presidente ed AD di Class Pubblicità, CMO del gruppo Inferentia e del Gruppo Class, Consulente di importanti aziende (SPE; La Stampa; Editori per la finanza; 2Day; Telesia; La Fortezza; Mediaset; B&P Editori; Emerson; Casale Group)
– Attualmente Consigliere di Amministrazione di FCP e di Audiweb, ha ricoperto la stessa carica in Auditel e ed è stato Presidente dell’International Advertising Association
– Ha fatto parte del Team che ha progettato il sistema di rilevazione di Internet Net-rating.
Profilo Accademico
-Dal 2004 Docente di “Tecnica ed Economia della Pubblicità” presso L’Università della Svizzera Italiana, è stato Docente presso il Politecnico di Torino, presso l’Università degli Studi Bicocca Milano e il Master in Comunicazione di Impresa.
Pubblicazioni
Numerose pubblicazioni tra cui con A. Pilati “Il Supermercato delle Immagini”, Sperling & Kupfer, 2000.
Descrizione del corso
1. Il modello di Business che si sta affermando sul web è quello della fruizione gratuita dei contenuti, e la principale fonte di ricavi è la pubblicità.
2. Per tanto conoscere la Pubblicità, nono solo dal punto di vista creativo ma soprattutto dal punto di vista economico, è fondamentale .
3. Obiettivo del corso è spiegare l’economia e la tecnica della Pubblicità: Come e dove si compra, chi opera sul mercato, chi la controlla, come si pianifica, come si misura, quale lingua parla.


KARLESSI

Validazione delle fonti online
Cercare, ri-cercare e persino trovare online? Come validare le fonti digitali? Come valutare la loro credibilità? Come diffondere in maniera ecologica le comunicazioni adeguate? Non possiamo affidarci ai filtri automatici che proliferano nelle “nuvole di dati”. Ci vogliono delle regole, ci vogliono delle competenze, e delle idee per non ciclare sul “programma profilazione” deciso da altri nel mare magnum della Rete.

Karlessi fa ricerca con il collettivo di scritture conviviali Ippolita.net sulle “tecnologie del dominio” e i loro effetti sociali.


MARCO MALTRAVERSI

Marco Maltraversi è laureato magistrale in Ingegneria Informatica, SEO Specialist e docente in Master Universitari in Web Communication. Collabora con diverse agenzie web italiane ed estere come consulente SEO e Web Marketing Strategist.

Autore del libro Best Seller “SEO E SEM GUIDA AVANZATA AL WEB MARKETING” e di libri più tecnici come
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=447970
Windows 7. Reti, sicurezza, tecniche avanzate, E
Lo potete contattare su:
www.libro-seo.it,
www.ingegneridelweb.com
marco.maltraversi@ingegneridelweb.com
@seo_libro


ANDREA PESCETTI

Andrea Pescetti è direttore di Nuvole, società specializzata in progetti web per organizzazioni internazionali a livello europeo. E’ professore a contratto di informatica e comunicazione web presso l’Università di Parma. Impegnato da anni nella programmazione e diffusione del software libero e open source, dirige lo sviluppo del progetto OpenOffice in qualità di vicepresidente di Apache Software Foundation ed è attivo nello sviluppo e nella formazione su Drupal, potente e versatile sistema per la realizzazione di siti web. Interviene regolarmente come speaker a conferenze tecniche europee e statunitensi.
Il corso di Informatica applicata presenta tecnologie, concetti e strumenti dell’informatica di oggi, dedicando una particolare attenzione alla comunicazione web. Scopo del corso è quello di sistematizzare le conoscenze, spesso frammentarie, degli allievi in ambito di tecnologie web e di presentare gli strumenti in un’ottica concreta e fortemente professionalizzante. Gli argomenti trattati comprendono: tecnologie, evoluzione, potenzialità e prospettive del web; social media e sviluppo di siti e portali; preparazione di contenuti, grafici e immagini finalizzati alla comunicazione su web.


ALBERTO SALARELLI

Alberto SALARELLI (Parma, 1967) è ricercatore presso il Dipartimento Lettere, Arti, Storia e Società. Insegna “Fondamenti di scienza dell’informazione” presso il corso di laurea magistrale in Storia e Critica delle Arti e dello Spettacolo dell’Università di Parma.
Si è laureato nell’ateneo parmense in Materie Letterarie e in Conservazione dei Beni Culturali.
Ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Fisica “A. Volta” dell’Università di Pavia e il CERN (Organisation Européenne pour la Recherche Nucléaire – Genève, CH). È autore di diverse monografie e di oltre sessanta articoli pubblicati su riviste scientifiche italiane e internazionali.
Il diritto (d’autore) in rete
Il modulo si propone di introdurre gli studenti alle principali questioni relative al diritto d’autore nel mondo digitale, prestando particolare attenzione alle responsabilità giuridiche nella gestione dei contenuti dei siti Web e delle piattaforme 2.0.


SIMONE TORNABENE

Mi chiamo Simone ma tutti preferiscono usare il mio soprannome: Mushin.
Nasco a Catania nel 1984 e sono un grande appassionato di Oriente, in particolare di zen e arti marziali. Ho iniziato professionalmente nel mondo dei blog e delle community (Unimagazine, Votailprof, University) prima di approdare a Ninja Marketing come Strategist. Successivamente ho partecipato alla fondazione di tre startup (Viralbeat, Endivia e Yoc.to). Nel 2011 approdo in Mondadori come Head of Digital di Cemit Interactive Media Spa, continuando ad insegnare e a dividermi tra diverse università (IED, Università di Parma, Università di Catania, IULM, Università di Torino, Università Ca’ Foscari) e centri di formazione innovativi (Ninja Academy, Digital Coach, Young Digital Lab).
Dal 2014 sono fra i partner di Digital Dictionary, associazione non profit che svolge ricerche in ambito digital e strategia, presso cui rivesto il ruolo di Head of Strategy. Amo i fumetti, il tè verde e l’Ashtanga Yoga.
Descrizione Corso:
II corso ha l’obiettivo di aiutare gli studenti a sviluppare competenze distintive e operative in ambito di Content Strategy. In particolare rispetto all’applicazione dei contenuti e della strategia in ambito Social Media. Gli studenti apprenderanno come si disegna una content strategy, come si inserisce in una più ampia prospettiva strategica (Digital Strategy) e quali sono le peculiarità dei social network a livello di contenuti.


GIORGIO TRIANI

Sociologo e giornalista. Insegna all’università di Parma ed è il coordinatore del master
Scrive di società e costume su quotidiani e periodici e svolge attività di ricerca sociale applicata nel campo del marketing& comunicazione.
Cura report previsionali per istituzioni e imprese.
Saggi recenti: L’ingorgo. Sopravvivere al troppo Milano, Eleuthera, 2011 e Il futuro è adesso. Società mobile e istantocrazia, Milano, San Paolo, 2013.
www.giorgiotriani.it
www.facebook.com/giorgio.triani
Twitter @giorgiotriani
Titolo del corso:
La “società mobile”: linee di tendenza socio-valoriali, scenari dell’ipermobilità comunicativa e di consumo
Temi e argomenti: 1) Mobile-mobilità: una storia minima 2) Motus vivendi: sempre in movimento 3) Consumi, media e tecnologia: un movimento al cubo 4) La società mobile: vite multiple, esistenze in transito 5) La Grande Transizione in atto: a tutta velocità verso il futuro.
E’ previsto in ogni lezione un esercizio ludico-pratico di abilità/velocità con contenuti social, di taglio comunicativo-giornalistico.
La prova finale consiste nella redazione di un report previsionale, su tema libero, che contenga dati, previsioni/proiezioni e provi immaginare gli sviluppi possibili del mercato/prodotto preso in considerazione e delle relative pratiche/esperienze di consumo.


MARCO VALESI

Marco Valesi, sociologo e corrispondente dagli Stati Uniti per varie testate giornalistiche e programmi radiofonici, lavora presso l’Università della California-Merced (USA). All’interno del Master in Web Communication e Social Media curera’, in parte in video-conferenza, ed in parte in un’aula, collaborando in ogni lezione con vari altri esperti del settore, i segmenti di Psico-Socio-logia dei Social Media e di Social Video&Visual Strategy. Durante i corsi si ipotizzeranno scenari futuri, con l’uso continuo di nuovi programmi e Apps, intrecciando società tradizionali e postmoderne, cercando di capire qual’è l’impatto di queste nuove tecnologie in ambito politico, culturale, economico, educativo e sociale.


MASSIMO ZANINELLI

Fondatore e proprietario di Maxer Consulting, società di consulenza che ha tra i suoi clienti importanti imprese farmaceutiche e biomedicali, istituzioni accademiche e società scientifiche.
Laureato in storia contemporanea, ha svolto la propria attività di comunicatore presso imprese internazionali (Chiesi, Iveco, Roche e Ketchum), fondazioni (Chiesi Foundation) ed enti pubblici (Regione Lombardia). E’ giornalista pubblicista e nel 2016 ha pubblicato il romanzo “Il dono inquietante”.
Il corso, dal titolo Comunicazione d’impresa: istituzionale, CSR, interna, di prodotto, tocca i principali temi della comunicazione in organizzazioni complesse e sempre più orientate all’impiego di strumenti digitali.
La parte introduttiva definisce le generalità della comunicazione d’impresa in relazione alla tipologia societaria, al settore merceologico e al modello organizzativo. Un approfondimento è dedicato ai principali elementi di teoria del linguaggio e al rapporto tra media tradizionali e digitali. I moduli successivi illustrano le specialità della comunicazione d’impresa approfondendone le attività specifiche. Al termine di ciascun modulo e alla fine del corso sono previste esercitazioni.

Sostengono, collaborano, ospitano in stage


Comune di Parma

  • News 3.0, Milano
  • Confimprese, Aziende del terziario, Milano
  • Gruppo Spaggiari, Editoria, Parma
  • Davines Spa, Parma
  • Prosciutto Galloni spa, Langhirano (Pr)
  • e-project, web agency, Parma
  • A.A.C. Consulting, Consulenza di Direzione e Organizzazione, Parma
  • Glove Ict, web agency
  • Gruppo Infor, Itc e Formazione
  • Caffeina Lab
  • Coppini arte olearia, S.Secondo Parmense
  • Yoù Srl, marketing operativo, Milano
  • Infinito Design srl, Parma

Contatti

Le informazioni di carattere didattico e organizzativo possono essere richieste al
Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali
Segreteria 0521 032355 email: italiano@unipr.it

Comitato esecutivo:

Isotta Piazza, isotta.piazza@unipr.it
Alberto Salarelli (presidente), alberto.salarelli@unipr.it
Giorgio Triani, giorgio.triani@unipr.it

Le informazioni di carattere amministrativo possono essere richieste al
Servizio Master e Formazione Permanente
tel. 0521 033708 indirizzo e-mail master.formazionepermanente@unipr.it